Drogba chiede la rescissione, la pazza idea per le italiane ritorna, Milan su tutte

Il discorso legato a Didier Drogba pareva essersi perso in mezzo a ritorni di fiamma (Kakà) e desideri mai sopiti (Balotelli). Ora, però, il Milan pare aver rimesso l’attaccante ivoriano ex Chelsea al centro dei propri pensieri per il mercato di gennaio.

Lo stesso Drogba ha spedito una lettera alla dirigenza dello Shenhua, chiedendo la rescissione del contratto. Mossa importante, perché è un atto formale che girerà anche alla Fifa, sperando in una rescissione non facile da ottenere.
La sua mossa è stata subito recapitata ai club interessati, in prima fila c’è il Milan. Proprio i rossoneri sono pronti a lavorare nuovamente sull’idea Drogba, convinti che l’ivoriano possa ottenere la rescissione, andando sul mercao gratis. Ora, infatti, sembra che Drogba abbia abbassato le richieste: 10 milioni per un anno e mezzo, 4 fino a giugno e 6 per la prossima stagione.
La Juventus invece non è convinta che Drogba possa liberarsi, quindi resta in attesa, mentre anche la Lazio, che dopo Lampard ha virato su un altro grande protagonista della vittoria in Champions, ci ha pensato qualora l’ivoriano dovesse svincolarsi.
E la pazza idea per le italiane ritorna, Milan su tutte.